800.91.37.91 | Da mobile: 011.088.78.78

Riscaldamento, ecco i nuovi limiti: date e orari del 2022-23 per zone climatiche

Riscaldamento - Date e orari 2022-23

Cambiano le date di accensione dei riscaldamenti in tutta Italia. Con l’entrata in vigore del Piano nazionale di contenimento dei consumi, infatti, sono state adottate varie misure per ridurre i consumi di gas; tra queste, c’è proprio la limitazione di date e orari per l’utilizzo del riscaldamento della stagione invernale 2022-23.

 

Riscaldamento: date e orari della stagione invernale 2022-23

Rispetto ai consueti periodi di accensione (di cui abbiamo parlato ampiamente in questo articolo), per la stagione invernale 2022-23 il Governo ha adottato le seguenti misure:

  • ridurre di 1°C le temperature interne, ovvero 17°C per aziende e industrie (con 2°C di tolleranza) e 19° per tutti gli altri edifici, comprese le abitazioni (sempre con 2°C di tolleranza);
  • ridurre di 15 giorni il periodo di accensione degli impianti di riscaldamento, posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 quella di fine (fatte salvo le utenze sensibili come ospedali, case di riposo, ecc.);
  • ridurre di un’ora al giorno rispetto al normale l’utilizzo del riscaldamento in uffici e attività commerciali.

 

In base a ciò, ecco qui di seguito la tabella riassuntiva dei periodi e degli orari di accensione consentiti per la stagione 2022-23:

Zona climatica Periodo di accensione 2022-23 Orario consentito
A 8 dicembre – 7 marzo 5 ore giornaliere
B 8 dicembre – 23 marzo 7 ore giornaliere
C 22 novembre – 23 marzo 9 ore giornaliere
D 8 novembre – 7 aprile 11 ore giornaliere
E 22 ottobre – 7 aprile 13 ore giornaliere
F nessuna limitazione nessuna limitazione

Quali sono le zone climatiche italiane? Guarda la mappa.

 

Le esenzioni alle riduzioni

Le riduzioni previste per la stagione invernale 2022-23 hanno delle esenzioni.

Esse, infatti, non si applicano agli edifici adibiti a:

  • ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili, ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, nonché alle strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici;
  • sedi delle rappresentanze diplomatiche e di organizzazioni internazionali, che non siano ubicate in stabili condominiali;
  • scuole materne e asili nido;
  • piscine, saune e assimilabili;
  • attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

 

 

 

Una risposta.

  1. […] AGGIORNAMENTO: queste le nuove date e i nuovi orari per l’inverno 2022-23. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.