In riferimento agli eventi meteorologici del maggio 2023 che hanno colpito l’Emilia-Romagna, la Toscana e le Marche, Luce e Gas Italia SpA ha recepito le misure urgenti previste dalla delibera Arera 565/2023/R/COM a sostegno delle popolazioni interessate dalla situazione emergenziale.

Per le bollette delle utenze attive alla data del 1° maggio 2023 nei Comuni ovvero nelle frazioni di Comuni di cui all’Allegato 1 al decreto-legge 61/23 relative ai consumi dei mesi da maggio ad ottobre 2023, gli interessati possono richiedere l’applicazione delle agevolazioni tariffarie previste dalla delibera citata.

A tal fine, sarà necessario inviare al fornitore di energia e gas l’apposita istanza (tramite dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi dell’articolo 47 del d.P.R. 445/00), con la quale si dichiara che l’abitazione e/o la sede sia risultata compromessa nella sua integrità funzionale in conseguenza degli eventi alluvionali verificatisi nel mese di maggio 2023 sulla base dei criteri definiti dal Commissario straordinario alla ricostruzione.

 

In particolare:

  • in caso di utenze domestiche, la fornitura deve fare riferimento ad un’abitazione che sia risultata compromessa nella sua integrità funzionale sulla base di un’ordinanza di sgombero o di un ordine di evacuazione o di idonea documentazione rilasciata dal Comune territorialmente competente;
  • in caso di utenze non domestiche, la fornitura deve fare riferimento ad una sede che sia risultata compromessa nella sua integrità funzionale sulla base di una perizia asseverata o giurata che attesti danni tali da rendere necessaria la ricostruzione dell’immobile e/o la sua delocalizzazione, anche temporanea (danni di cui alle lettere a), b) e c) dell’articolo 3 dell’ordinanza del 25 ottobre 2023, n. 11).

 

L’istanza, opportunamente compilata e firmata, andrà inviata al Servizio Clienti di Luce e Gas Italia SpA all’indirizzo e-mail servizio.clienti@luceegasitalia.it.